Scegliere col Cuore, Agire con Metodo

Con questo post inizia la pubblicazione di una serie di  articoli scritti da persone speciali, amici in primis ma anche interpreti e grandi coach di PNL, Benessere e Crescita Personale. E non potevo iniziare questa nuova avventura con un articolo della bravissima coach Miranda Sorgente, una persona veramente speciale che ho avuto la fortuna di conoscere quest’anno e con la quale nei prossimi mesi potrebbe nascere un bel progetto da sviluppare insieme.

Scegliere col Cuore, Agire con Metodo

Questa è la frase esplicativa del metodo che ho creato: il Love Management®.
E’ una frase che ben riassume quasi 20 anni di ricerca, studio e sperimentazione su me stessa e su tante persone e personaggi che ho avuto il piacere e l’onore di allenare.
Ma un contributo fondamentale è stato dato dalla ricerca sul mio corpo attraverso lo sport.

Io ho iniziato da molto piccola a fare sport. A meno di 9 anni iniziavo a fare gare di ciclismo su strada. A me non piaceva ma mio padre mi ha messa su una bicicletta e mi ha fatto pedalare.

Ero molto fragile e debole di salute a quel tempo. Il ciclismo mi ha permesso di rafforzarmi molto e di prepararmi agli sport seguenti a cui mi sono avvicinata successivamente. Ho praticato ciclismo fino a 21 anni ed ho ottenuto anche dei buoni risultati. Ma in ogni caso non mi piaceva molto. Non avevo “Scelto col Cuore”.

Ma ho testato su di me cosa volesse dire “Agire con Metodo”.
Rispettando la tabella e le regole previste ho visto che potevo ottenere dei risultati interessanti.
Nell’88 sono arrivata seconda al campionato italiano ed ho sfiorato la partecipazione alle Olimpiadi di Seul.
Ho visto che con un metodo dei buoni risultati si ottengono in ogni caso.
Anche se manca la passione.
Ma non ero molto felice.

Poi ho smesso con il ciclismo ed ho scoperto la montagna.
Quella è una vera passione.
Quando sono in montagna, specie se sono da sola sento la connessione completa, sento di essere parte di qualcosa di più grande. Il cuore mi si riempie di gioia e lo sforzo fisico diventa un piacere.
Ma è uno sforzo diverso. In particolare negli ultimi anni sono sempre meno interessata al cronometro ma sono molto più concentrata sulle sensazioni, ovvero sui sensi: sento il contatto dei piedi sulla terra, a volte filtrata dalle scarpe a volte anche a piedi nudi, sento l’impegno dei vari muscoli che assecondano la mia volontà di spostarmi, sento i profumi del bosco e della terra e mi diverto nel giocare ad indovinare quali erano quei profumi che sentivo anche da piccola in vacanza dalla nonna, sento la connessione del mio corpo e del mio essere con gli altri elementi della natura.

E’ tutta un’altra cosa fare attività in questo modo.

Ecco perchè la frase ha un ordine di priorità ben speficico:
Scegliere col Cuore, viene prima, è l’intelligenza spirituale che ci dà la direzione, dove vogliamo andare, come vogliamo sentirci mentre ci andiamo. La scelta fatta col Cuore avviene in modo morbido, allineato al nostro essere, ci fa stare bene.
E questo è il primo imprescindibile punto.
Il metodo viene in un secondo momento.
Il metodo ci aiuta a rispettare le decisioni prese in precedenza dal Cuore.
Nel mio caso nello sport è stato evidente questo passaggio.
Ho imparato prima il metodo nella mia vita e ho imparato ad apprezzarlo.
Ho scoperto in seguito cosa significa Scegliere col Cuore. E poi ho messo insieme le 2 cose. E allora sì che lì ci sono i risultati ottenuti con gioia, che fanno bene non solo al desiderio pur sempre umano di primeggiare e di essere al top ma anche e soprattutto alla nostra natura più silenziosa e nascosta che sa bene quello che vuole ma a volte non riusciamo a prestarle abbastanza attenzione per sentire la sua voce sottile.

E poi tutto questo l’ho applicato in tutti gli ambiti della vita. Lo insegno nel Love Management® Training e nei programmi aziendali.
Per fare in modo che tutti possano applicarlo a loro volta nella loro vita e vivere una vita più piena per se stessi e di conseguenza anche degl altri.
Per diventare un modello, un esempio per gli altri e per la società.
Perchè è possibile per tutti Scegliere col Cuore e Agire con Metodo.
Perchè il Cuore, i talenti, le aspirazioni di ogni persona sono diversi e se ogni persona li ascoltasse e si sfruttasse al meglio tutti sarebbero più felici e avrebbero intorno persone più felici.
Possiamo vivere in un mondo così. Iniziando da noi.
Love,
Miranda

PS: puoi leggere altri articoli sulla crescita e sport e scaricare alcuni omaggi se vai sul blog www.mirandasorgente.it

 

[box type=”1″ class=”rounded-5 shadow” width=”480″]
Chi è Miranda Sorgente

Miranda Sorgente è la fondatrice e la coordinatrice delle attività Love Management® e si occupa di Training e di Coaching dal 1994. Dopo la Laurea in Economia, ha iniziato la sua esperienza nel Quartier Generale di Dale Carnegie Training a New York.
Tornata in Italia ha trasformato la sua passione in professione, divenendo Partner di Dale Carnegie Italia.
Nel 2003 ha fondato la sua azienda, specializzandosi nella creazione e nello sviluppo di programmi aziendali mirati all’aumento dei risultati economici attraverso il miglioramento delle performance, ed ha creato il sistema Love Management®, un nuovo sistema che permette di migliorare fortemente la propria qualità di vita e raggiungere più risultati concreti attraverso l’applicazione dei due pilastri base che sono riassunti nella frase “Scegliere col cuore, Agire con Metodo”.
Ama moltissimo lo sport che usa come strumento di crescita personale per il corpo mente e spirito. Tra gli sport che pratica: alpinismo, arrampicata, sci, mountain bike, kitesurf, ha corso due maratone ed ha un brevetto di paracadutismo. Per la sua crescita pratica yoga e meditazione e ogni anno frequenta corsi con i migliori Trainer in ambito internazionale.

[/box]

Una risposta a “Scegliere col Cuore, Agire con Metodo”

  1. Il cuore, la passione … “piccoli pezzi” di noi che se siamo bravi ad ascoltare ci trasportano – letteralmente – su sentieri della vita importanti, forse impegnativi ma certamente gratificanti sia nel loro svolgimento, sia nel raggiungimento dei vari “traguardi di tappa”.
    Il metodo, poi, arriva … il metodo lo si può studiare, imparare dalle esperienze di chi cammina con noi, inventare strada facendo o raffinare secondo le nostre conoscenze e competenze.

    E poi il metodo aiuta: aiuta nei casi in cui diventa necessario “riequilibrare” il cuore, reincanalarlo dandogli una nuova direzione che solo la testa riesce a percepire… aiuta quando la passione diventa “eccessiva”, “smodata”, e diventa essenziale darle un po’ di “regole” per non farle prendere il sopravvento in maniera forse troppo eccesiva.

    Entrambi cuore/passione e metodo sono essenziali secondo me nella vita di ciascuno (e lo dico da essere estremamente e talvolta eccessivamente razionale quale io tendo ad essere): ho imparato sulla mia pelle che al cuore e alla passione bisogna dare spazio per riempiere e godere la vita in tutte le sue sfaccettature, e sempre sulla mia pelle ho imparato che ci sono momenti in cui la ragione e il metodo devono sopravanzare … In entrambe le occasioni ci vuole coraggio: il coraggio di vivere pienamente (e riconoscere) ciò che siamo e ciò che vogliamo, il coraggio di appoggiarsi agli altri (alla loro passione e metodo) quando da soli zoppichiamo, il coraggio di chiedere senza aver paura di un “NO”, di un rifiuto, perchè ci vuole metodo anche per costruire i propri sogni.

    Grazie Miranda per questo articolo e grazie a Fabio che ha fatto in modo che ti potessi “conoscere” anche se solo virtualmente.

Lascia un commento